SpadaIl luogo del Termine. In località Cinque Confini, su di un colle sovrastante il campo d'altura del Terminillo, vi è una spada in ferro infissa in un masso, scoperta casualmente nel 1978 da due escursionisti del CAI in transito che la trovarono quasi totalmente ricoperta da terriccio e da un piccolo cespuglio.  Il luogo esatto era noto dagli anziani quale luogo del Termine;  sembra che ve ne fosse notizia presso i Beni Civici di Vazia, antica istituzione pubblica di origine medievale. Non lontano vi è un colle che porta lo stesso nome, "Colle del Termine".  Questa singolare rinvenimento celerebbe una vicenda misteriosa; si tratta quasi certamente di una leggenda, collegata storicamente all'epoea dei templari ed ai tempi della dissoluzione dell'Ordine.  Si narra che nell'anno 1307 cinque cavalieri templari rifugiarono sul Terminillo  - allora confine del Regno di Sicilia e Puglia con lo Stato della Chiesa (illius terminus) - per sfuggire all'ordine di arresto da parte del Re di Francia Filippo il Bello e del Pontefice Clemente V.  I Cavalieri erano capitanati da Guy de la Roche - maresciallo templare - divenuto poi  fra' Bernardo al seguito di San Francesco nella chiesa Foresta di Rieti. Stante il lungo tempo trascorso e l'esposizione alle intemperie è assai improbabile che possa trattarsi della spada originale, ma piuttosto di un rifacimento di epoca ignota ancorché identico.  Si dice sia una spada di pace - non deve essere toccata. Il solo entrare nel cerchio magico della Spada -  porta tradizionalmente fortuna. Chiunque si avvicini verrebbe infatti permeato dallo Spirito di Guy de La Roche e destinato a divenire Cavaliere di pace nel mondo.  L'iscrizione leggibile é INIO che  significherebbe In Nomine Iesu Omnipotentis - dall'altro lato si riconosce l'iscrizione A.D. 1307. Proprio davanti alla Spada i Cinque Cavalieri si abbracciarono per l'ultima volta, prima di essere sciolti daue confini.l giuramento templare e di separarsi.  i Cinque presero strade diverse: Rieti, Cittaducale, Castel Sant'Angelo, Borgo Velino  Micigliano, rifugiando in quelle comunità. Finché la Spada  resterà infissa i 5 Comuni resteranno uniti e invincibili. La località dei Cinque Confini rappresenta oggi realmente il confine amministrativo di questi cinque Comuni contigui: è curioso notare come ciascuno di essi raggiunga, con uno spicchio di territorio, proprio il luogo del Termine.
Depliant informativo
La leggenda dei Cinque Confini
Si ringrazia il gruppo d'Armi Mos Ferri dell' Associazione la Otta dei Bradipi, per le ricostruzioni  della leggenda dei Cinque Confini.
Per informazioni:
Depliant gruppo d'Armi Mos Ferri - word
Depliant gruppo d'Armi Mos Ferri - PDF

Newsletter

Ass. Sentiero Planetario del Monte Terminillo

Centro Regionale di Diffusione

         


HBH